DOTT. IZZELDIN ABUELAISH

Io non odierò: parole di pace circondate dalla guerra
Sabato 1 giugno 2013 - ore 21.00 Basilica Antica

La Fondazione "Le vie della Parola. Incontri ad Oropa" presenta il primo evento del 2013: sabato 1 giugno il Dott. Izzeldin Abuelaish, medico palestinese attivista per la pace e i diritti umani riconosciuto a livello internazionale, nell'incontro previsto ad Oropa affronterà un argomento di grande attualità: una pace possibile attraverso il perdono e la tutela della salute nei territori circondati dalla guerra.

Loc Vie della parola Abuelaish lrIl dott. Abuelaish racconta attraverso il suo libro “Non odierò” la storia di una pace possibile attraverso il perdono. Il libro si ispira alla sua storia personale: il 16 gennaio 2009 nel corso dell’Operazione Piombo Fuso gli israeliani hanno bombardato Gaza e sconvolto drammaticamente la sua vita: nell’esplosione ha perso le tre figlie  e nonostante la rabbia non ha rivendicato il diritto all’odio e alla vendetta. Nemmeno dopo la tragedia che lo ha colpito ha smesso di credere nella pace tra israeliani e palestinesi. Ad amici e parenti che lo esortavano a ricambiare il sangue col sangue ha risposto “non cercherò vendetta”, “non odierò”.

Quella risposta è diventata il titolo del libro che racconta la sua storia, ma soprattutto è diventata una promessa mantenuta: il dott. Abuelaish, primo medico di Gaza ammesso a lavorare in un ospedale israeliano, ha onorato la memoria delle figlie non con la vendetta, ma con la creazione di Daughters for Life, una fondazione alla quale versa tutti i proventi delle sue conferenze e che promuove l’educazione delle ragazze del Medio Oriente.

«Io avrei avuto diritto all’odio, ma non è con l’odio che potrò fare giustizia alle mie figlie. L’odio è un veleno, è una malattia che distrugge la persona che odia. Se volete sfidare coloro che hanno fatto il male, allora non accettate di essere vittime più di una volta, non accettate di essere vittime dell’odio dopo che siete stati vittime di ingiustizia. Non perdete tempo ad accusare gli altri, assumetevi la responsabilità di chiedervi cosa potete fare voi per cambiare le cose».

BIOGRAFIA DEL DOTT. IZZELDIN ABUELAISH

Dr Abuelaish Oropa lrIl Dott. Izzeldin Abuelaish, MD, MPH, è un medico palestinese attivista per la pace e i diritti umani riconosciuto a livello internazionale. Si impegna a far progredire le opportunità di salute e di istruzione per le donne e le ragazze in Medio Oriente sia attraverso la propria ricerca, sia attraverso l’organizzazione di beneficenza “The Daughters of Life Foundation”. Ha dedicato la sua vita a promuovere la salute come veicolo per la pace, ottenendo il successo nonostante mille difficoltà, con una grande determinazione di spirito, una forte fede, e una solida convinzione nella speranza e nella famiglia.

Il dottor Abuelaish è il primo medico palestinese a ricevere un incarico in Medicina e Chirurgia presso un ospedale israeliano. Attraverso il suo lavoro ha avuto l'opportunità di sperimentare l'impatto della guerra in paesi come Palestina, Egitto, Israele, Uganda, Yemen, Afghanistan e Arabia Saudita. Il lavoro sia all’interno che all’esterno del conflitto, lo ha portato a considerare i medici come operatori per la pace attraverso la dottrina morale della loro professione. Nel suo lavoro, sia come medico professionista, sia come sostenitore della pace, la salute diviene uno strumento di pace.

Il dottor Abuelaish ha superato molte difficoltà personali, tra cui la povertà, la violenza, e la tragedia terribile di vedere le sue tre figlie e suo nipote morti nella guerra di Gaza nel 2009. Egli continua a essere all’altezza della descrizione conferitagli da un collega israeliano: “un ponte, magico e segreto tra israeliani e palestinesi". Ora è uno dei ricercatori più importanti e amati, docente e ambasciatore della pace e dello sviluppo nel Medio Oriente.

Il libro del Dr. Abuelaish, I Shall Not Hate: A Gaza Doctor’s Journey (Non odierò, edito in italiano da Piemme), autobiografia ispirata dalla perdita delle sue tre figlie - Bessan, Mayar, Aya - e la loro cugina Noor sotto bombardamenti israeliani il 16 gennaio 2009, ha ottenuto il plauso della critica. Pubblicato nel 2010 (e tradotto in 17 lingue), il libro è diventato un best-seller internazionale ed è diventato un testamento d’impegno per il perdono come soluzione al conflitto e catalizzatore verso la pace.

Per tre anni consecutivi il dottor Abuelaish è stato nominato uno dei 500 Musulmani più influenti dal Royal Islamic Strategic Studies Centre in Giordania e ha ricevuto numerosi premi nazionali e internazionali e riconoscimenti per la sua attività in difesa dei diritti umani, della pace e della salute. Per citarne alcuni: The Order Of Ontario, Queen Elizabeth II Diamond Jubilee Medal, Foundation P7V Citizenship Award, Calgary Peace Prize, Premio per la Pace della Regione Lombardia, Stavros Niarchos Prize for Survivorship ed è stato il primo a ricevere il Mahatma Gandhi Peace Award del Canada. Infine, è stato uno dei tre finalisti per il Sakharov Prize for Freedom of Thought, è stato nominato per tre anni consecutivi per il Premio Nobel della Pace, e il supporto per la sua candidatura continua a crescere in modo esponenziale ogni anno.

Molti personaggi influenti all'interno della comunità diplomatica hanno elogiato il lavoro del Dr. Abuelaish. Nel nominare il dottor Abuelaish per il Premio Nobel della Pace, il Parlamento Belga lo ha soprannominato il "Martin Luther King del Medio Oriente". Nella sua nomina per il Premio Sakharov, il dottor David Naylor, allora Presidente dell’Università di Toronto, ha definito il dottor Abuelaish un ambasciatore straordinario per la pace e un esempio di perdono e di riconciliazione. Il Presidente del Parlamento europeo, Hans-Gert Pöttering, ha parlato di lui nel suo discorso a Strasburgo, in Germania, in occasione dell'apertura della mostra "From Hebron to Gaza". Il presidente Barack Obama lo ha indicato come esempio di forza e di riconciliazione nel discorso del 19 maggio 2011 quando ha discusso la possibilità di pace in Medio Oriente.

Il dottor Abuelaish ha fondato Daughters for Life, una fondazione canadese che offre alle giovani donne nella scuola superiore e all’università l'opportunità di sviluppare una voce forte e di svolgere un ruolo più influente nel miglioramento della qualità della vita in tutto il Medio Oriente attraverso la loro istruzione.
Attualmente, il dottor Abuelaish risiede con i suoi cinque figli a Toronto, dove è professore associato presso la Dalla Lana School of Public Health all’Università di Toronto.

Scarica Comunicato Stampa

atl2© Santuario di Oropa - Via Santuario di Oropa, 480
13900 Biella Oropa (BI)
Tel. 015.25551200 - Fax 015.25551219
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA 00181510025


logo_M10