Scopri il Biellese

BIELLAScopri i dintorni del Santuario di Oropa:
Il Ricetto di Candelo
Biella e il Borgo del Piazzo
L'Oasi Zegna

Il Biellese è una destinazione turistica tutta da scoprire e un territorio ricco di luoghi autentici tutti da vivere, fatti di cultura, tradizioni, arte e paesaggi: lasciatevi avvolgere dalla natura meravigliosa e incontaminata dell'
Oasi Zegna, passeggiate lungo le coste del Borgo del Piazzo nella città di Biella e tra le caratteristiche rue del Ricetto di Candelo, immergetevi nell'atmosfera di pace e tranquillità del Santuario di Oropa. Il Biellese offre al visitatore le più svariate possibilità per imparare a conoscerlo e viverlo appieno: le camminate, i sontuosi palazzi, i prodotti tipici, le aziende storiche, i borghi del passato. Vi aspettiamo per accompagnarvi in un viaggio attraverso la storia, i luoghi e i sapori che fanno del Biellese una destinazione unica nel suo genere.

CANDELO 2Il Ricetto di Candelo, uno dei Borghi più belli d’Italia e bandiera arancione del TCI, è una struttura fortificata sorta nel Medioevo per iniziativa e volontà precisa della popolazione candelese, allo scopo di conservare e difendere i beni più preziosi della comunità: gli edifici non sono stati abitati stabilmente ma sono stati utilizzato come deposito per i prodotti agricoli in tempo di pace e come rifugio temporaneo per la popolazione in tempo di guerra o pericolo. Passeggiando tra le "rue" acciottolate o visitando le cellule ecomuseali si è avvolti nell’atmosfera unica ed indimenticabile di questo luogo, che è stato utilizzato anche come set cinematografico. A poca distanza dal borgo è possibile inoltre passeggiare nella Riserva Naturale Orientata delle Baragge, definita la "savana biellese" e caratterizzata da particolarissime caratteristiche geologiche e botaniche, che rappresenta l'ultimo lembo di territorio incolto rimasto tra la pianura e i primi contrafforti pedemontani.
INIZIATIVE:
Il Ricetto ospita numerose manifestazioni, tra cui "Primavera al Ricetto...tra sapori e colori", dal 25 Aprile al 5 Maggio; Vinincontro, dal 13 al 15 Settembre; il Borgo di Babbo Natale, il 23-24-30 Novembre e 1-7-8-14-15 Dicembre. Nella primavera del 2020 ci sarà il consueto appuntamento con "Candelo in fiore". Per ulteriori informazioni si può consultare la pagina http://www.candeloeventi.it 


IL “PENSIERO VERDE” DI ERMENEGILDO ZEGNA
Profondamente legato alla sua terra e innamorato della natura, Ermenegildo Zegna, imprenditore tessile, fonda nel 1910 a Trivero l’omonimo lanificio - tutt’ora attivo - e a partire dagli anni ’30 compie un’opera di valorizzazione ambientale e sociale unica nel suo genere.
Dal 1993 la sua opera è diventata Oasi Zegna, un parco naturale ad accesso libero esteso per circa 100 Km2 tra la sede del Lanificio e la Valle Cervo, nelle Alpi Biellesi, lungo i 26 km di strada Panoramica che l’imprenditore fece costruire e che ancora oggi è la spina dorsale di questo territorio. 
L’Oasi Zegna preserva l’ambiente e al tempo stesso promuove uno sviluppo sostenibile, capace di offrire ai visitatori un’esperienza didattica ed esperienze inaspettate. Da area montana isolata a Oasi naturalistica, laboratorio all’aria aperta per le nuove generazioni e luogo ideale per famiglie, bambini e sportivi per praticare tutto l’anno attività a contatto con la natura, nel pieno rispetto degli ecosistemi. L'accesso nell'Oasi Zegna è libero, gratuito ed i cani sono i benvenuti.  
Iniziative:
L’Oasi Zegna si può visitare in autonomia o durante i numerosi eventi ed iniziative che tra Aprile e Novembre fanno vivere esperienze a stretto contatto con la natura http://www.oasizegna.com/it/eventi/ 
Il primo imperdibile appuntamento è la Fioritura dei rododendri che da metà maggio a inizio giugno illumina con un caleidoscopio di colori i primi quattro chilometri della Panoramica Zegna e la Conca dei Rododendri, creata da Ermenegildo Zegna con il contributo del grande paesaggista Pietro Porcinai e più di recente con l’architetto Paolo Pejrone.
Da non perdere in autunno lo spettacolo del foliage, sia nella zona di Bocchetto Sessera sia in Brughiera.

piazza-duomo-biella-gnomi-village-50-sfumature-di-biellaLa Città di Biella
Nel centro della città lungo la Via Italia si incontra il palazzo comunale che porta alla Piazza Duomo dove sorge la Cattedrale di Santo Stefano, costruzione degli inizi del XV secolo, che conserva all’interno pregevoli resti di pitture del XV-XVI secolo. Vicino al Duomo si erge il Battistero, una delle costruzioni più significative del romanico piemontese. Costruito tra VII e XI secolo, è a pianta centrale con quattro absidi semicircolari scandite da lesene. Sopra la porta troviamo un tipico uso di rimpiego di materiale antico, un bassorilievo romano raffigurante Ercole con un amorino.
Il cuore vecchio della città è il quartiere Piazzo, antico borgo medievale che corrisponde alla parte alta della città, a pochi passi da Piazza Duomo e raggiungibile gratutamente con una funicolare. La piazza Cisterna, con i suoi tipici portici medievali e casa dei Teccio, una delle case più suggestive della città. Qui sorge anche la chiesa romanica di S. Giacomo. Vicino alla chiesa si trovano il Palazzo Gromo Losa, il Palazzo Lamarmora e Palazzo Ferrero sedi di numerose mostre artistiche durante l’anno.
Da visitare certamente il chiostro dell’ex monastero di S. Sebastiano sede del Museo del Territorio, collegato alla basilica di S. Sebastiano. 
Biella conserva anche interessanti esempi di architettura industriale tessile, come l’ex lanificio Trombetta sede oggi di Cittadellarte Fondazione Pistoletto, promotrice di eventi culturali e mostre sull’arte contemporanea o l’ex lanificio Maurizio Sella sede di Sellalab centro di innovazione digitale del territorio, entrambi dell’800 e situati sui lati opposti del torrente Cervo.
A pochi passi dal centro, per gli amanti della natura, una passeggiata semplice al Gorgomoro che affianca il torrente Oropa sino al Santuario
 
Per vivere la tua esperienza nel Biellese scopri tutte le proposte sul sito www.bielladavivere.it 
 
atl2© Santuario di Oropa - Via Santuario di Oropa, 480
13900 Biella Oropa (BI)
Tel. 015.25551200 - Fax 015.25551219
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA 00181510025


logo_M10