Manto della Misericordia Incoronazione Madonna di Oropa

Film: il Manto della Misericordia

Il film “Il Manto della Misericordia per la Madonna di Oropa” di Manuele Cecconello in prima visione su TV2000 Domenica 1 maggio 2022

Domenica 1 maggio 2022, in apertura del mese mariano e in occasione del pellegrinaggio della Città di Biella al Santuario di Oropa, verrà trasmesso in prima visione su TV2000 il film “Il Manto della Misericordia per la V Centenaria Incoronazione della Madonna di Oropa”, scritto e diretto da Manuele Cecconello.

Il film, prodotto da Rotary Biella, Vallemosso, Viverone Lago, Distretto 2031 e Prospettiva Nevskij, con la partecipazione straordinaria di Lucilla Giagnoni, documenta l’eccezionale opera di confezione del Manto della Misericordia, realizzato con migliaia di pezzi di stoffa donati dai fedeli per l’Incoronazione della Madonna di Oropa.

«Siamo lieti di annunciare la prima visione del film su TV2000, che domenica 29 agosto 2021 ha permesso a migliaia di persone di essere accanto a noi durante la cerimonia dell’Incoronazione della Madonna di Oropa. – commenta il Vescovo Mons. Roberto Farinella –  In occasione dell’apertura del mese mariano, la straordinaria storia del Manto della Misericordia, raccontata dalla sensibilità del regista Manuele Cecconello, sarà finalmente condivisa con un pubblico che altrimenti non potremmo raggiungere».

Dal 1620, ogni cento anni, il popolo biellese incorona la Madonna di Oropa, per affidarsi alla sua protezione e per confermarle fedeltà e dedizione.  Tra il 2018 e il 2019, migliaia di persone di ogni origine e da ogni latitudine hanno consegnato al Santuario di Oropa un frammento di tessuto loro appartenuto e in vario modo significativo per la loro vita, con l’intento di affidarlo alla protezione della Vergine Bruna. I 15.000 ritagli di stoffa raccolti sono stati cuciti insieme dalle monache di clausura dell’Abbazia benedettina Mater Ecclesiae di Orta-San Giulio e da un gruppo di volontarie biellesi in un patchwork lungo circa 25 metri che è andato a cingere, insieme alla corona, la statua della Madonna Nera in occasione della sua Quinta Centenaria Incoronazione domenica 29 agosto 2021. Un mosaico vivente di preghiere, affidamenti, domande di grazia: il “Manto della Misericordia” – così è stato battezzato in onore dell’iconografia pittorica della “Madonna della Misericordia”.

È proprio la verità di questi sentimenti la qualità che distingue ed eleva il Manto ad una dimensione universale, degna di amalgamare l’umana vicenda in una complessità significante che compendia la storica occorrenza della Va Incoronazione per volgere ad un simbolismo autonomo di iconica eloquenza.

Il film documentario sul Manto della Misericordia prende origine da una prima e originale evidenza: lo straordinario concorso popolare nel porsi “sotto la protezione” della Madonna. I frammenti di tessuti che sono stati raccolti insieme ai testi di dedica che li accompagnavano, rappresentano il coro unanime di un popolo che è alla vibrante ricerca di un contatto con il Trascendente attraverso una esposizione di radicale umiltà e condivisione.

Realizzato anche grazie a eccezionali riprese fatte durante il lockdown dalle monache di Orta, il film racconta la genesi e il significato di quest’opera unica, dando voce agli artefici dell’Incoronazione e – attraverso l’interpretazione di Lucilla Giagnoni – anche ai fedeli che hanno conferito i lacerti di stoffa.

Il Manto – moderno ex-voto al centro di arte e fede – è il risultato di una reazione sociale che, attraverso la “via femminile” dello sguardo mariano fatto di cura e dolcezza, inneggia alla ricostruzione di un cammino identitario comune. Dall’umiltà dei frammenti confluiti dentro al Manto alla ricchezza di un nuovo “tessuto” sociale che, come e più dei mosaici artistici, deve la sua intelligibilità ad una visione complessiva e la sua natura ad ogni vita contenuta in ciascun frammento.

Un film scritto e diretto da Manuele Cecconello

Una presentazione del Santuario di Oropa

Una produzione Rotary Biella e Prospettiva Nevskij

Con Don Michele Berchi, Mons. Roberto Farinella, Alessandra Alberto, Alessandra Crepaldi, Mons. Gabriele Mana, le monache del monastero di Orta-San Giulio e con la partecipazione straordinaria di Lucilla Giagnoni.

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter