Basilica superiore Oropa

Visita guidata alla cupola della Basilica Superiore

Nell’ambito della rassegna “Estate a Oropa”, sabato 10 e 17 agosto sono previsti in via eccezionale due appuntamenti con le visite guidate alla cupola della Basilica Superiore

Sabato 10 e 17 agosto alle ore 15 ci sarà l’opportunità unica di visitare la cupola della Basilica Superiore con una guida esperta che accompagnerà i visitatori alla scoperta della storia della “Chiesa Nuova” da una prospettiva inconsueta. Sarà infatti possibile salire sulla maestosa cupola che si innalza da terra per oltre 80 m. I visitatori potranno eccezionalmente salire le scale che conducono alla terrazza interna, da dove sarà possibile ammirare il moderno ciborio che sovrasta l’altare maggiore opera di Gio Ponti, uno dei maggiori architetti e designer del XX secolo. La visita proseguirà poi sulla terrazza esterna, da dove è possibile ammirare il complesso monumentale del Santuario da un punto di vista privilegiato.

La guida condurrà i visitatori nel cuore della storia della Basilica Superiore, che è la storia di progetti grandiosi, di architetti, ma soprattutto di persone. Già nella seconda metà del XVII secolo si avvertì la necessità di una chiesa più grande: il numero di pellegrini che giungevano al santuario aumentava di anno in anno e la Basilica Antica non aveva la capacità di accoglienza sufficiente. Tanti furono i progetti e gli architetti coinvolti: Guarino Guarini, Bernardo Vittone, Filippo Prunotto, Ignazio Amedeo Galletti, Luigi Canina, Alessandro Antonelli… Per disporre dello spazio necessario alla costruzione della Basilica, fu deviato persino il corso del torrente Oropa. La prima pietra fu posata nel 1885 e in occasione della IV Incoronazione del 1920, a cui presero parte circa 150 mila persone, fu terminato il pronao con l’iscrizione dedicatoria: “Reginae Montis Oropae”. I lavori proseguirono quindi con molta difficoltà fino alla consacrazione avvenuta nel 1960.

Nella storia della Basilica Superiore c’è la storia della devozione dei biellesi e non solo: per questo, nel cammino intrapreso verso la V Centenaria Incoronazione del 2020, sono stati avviati i lavori di restauro e di consolidamento della Basilica, che è stata chiusa al pubblico in via cautelativa per motivi di sicurezza nel 2017. Gli interventi sono stati avviati grazie a Enti pubblici, Fondazioni Bancarie, Enti e Associazioni che si sono fatti parte attiva per sostenere in modo corale i progetti di recupero della Chiesa: Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Biverbanca, Banca Sella, Banca Simetica, Alicanto Capital, Conferenza Episcopale Italiana, Unione Industriale Biellese, Camera di Commercio di Biella e Vercelli, OFTAL (Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes).

E’ possibile sostenere i lavori di recupero della Basilica Superiore facendo un’offerta all’Amministrazione Santuario di Oropa: IBAN IT 07 J 06090 22371 00000 1562143

Sul sagrato della Basilica sono inoltre visitabili le mostre “Lo sapevate che… Trenta domande per la Basilica Nuova” e “Il cantiere della Basilica Superiore: Ragioni e Tecniche di una scelta per Oropa 2020” a cura dell’archivista Danilo Craveia e dell’Arch. Emanuela Baietto. L’allestimento divulga attraverso “trenta domande”, trenta “lo sapevate che…”, e altrettante ” risposte” le caratteristiche e le vicende della basilica in restauro: un’opportunità unica per scoprire che cosa sta avvenendo dietro le impalcature che avvolgono la “Chiesa Nuova”.

Ritrovo con la guida alla Basilica Superiore. Non è necessaria la prenotazione. Contributo: Euro 5.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp