Manto misericordia presepe Miramare

Dal Manto della Misericordia alla coperta per Gesù Bambino

Il manto della Misericordia realizzato per la V Centenaria Incoronazione della Madonna di Oropa ha ispirato la coperta per Gesù Bambino del presepe di Miramare di Rimini

Ogni anno il Presepe vivente di Miramare di Rimini raccoglie attorno all’evento della Natività di Gesù genitori, insegnanti e alunni dell’Istituto Comprensivo di Miramare e della Scuola dell’Infanzia Don Domenico Masi.

Il tema del presepe messo in scena nel Natale 2021, collegato alla vita di Don Domenico Masi che 100 anni fa iniziò la costruzione della sua opera educativa e caritativa a Miramare, ha un legame stretto con l’Incoronazione della Madonna di Oropa, in particolare con il Manto della Misericordia.

“Il nostro Presepe Vivente  ogni anno nasce e si costruisce attorno a dei segni – spiegano le maestre – seguendoli scopriamo a poco ciò che a ognuno di noi è chiesto per potersi accorgere della nascita di Cristo”.

Nel 2019, è stato inviato ad Oropa un pezzo del mantello della Madonna del presepe di Miramare affinchè formasse insieme a tanti altri lacerti di stoffa il Manto della Misericordia per la V Centenaria Incoronazione. Il 21 agosto 2021, inaspettatamente, a Donatella e Letizia, le due maestre che sono “l’anima” del Presepe, arrivò l’invito a partecipare alla cerimonia in sostituzione di due amici estratti a sorte ma impossibilitati a partecipare. Così, il giorno dell’Incoronazione, tra le 1500 persone presenti, anche la comunità di Miramare è stata rappresentata ad Oropa, ponendo le proprie vite sotto il manto di Maria.

Da questo “segno”, è nata l’idea di realizzare una coperta per il bambino Gesù del presepe di Miramare: con l’aiuto dei genitori e delle maestre è stata realizzato un patchwork speciale, unendo insieme i pezzi di stoffa che portano dentro le storie, i desideri, le attese dell’intera comunità.

Guarda il video a partire dal minuto 00:17:10

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter