Mostra Neve Sport Invernali a Oropa

Mostra “Neve. Sport invernali a Oropa 1920-1960”

In esposizione al Santuario di Oropa una selezione dei materiali presentati in occasione della mostra “Neve. Sport invernali a Oropa 1920-1960”

Fino al 1 marzo 2020 saranno esposti nella Sala Libri e stampe del Santuario di Oropa (accesso dal negozio del chiostro) alcune immagini e video tratti dalla mostra “Neve. Sport invernali a Oropa 1920-1960” che si è tenuta presso il Museo del Territorio Biellese dal 3.12.2017 al 4.03.2018..

In particolare, sono state selezionate ristampe di fotografie storiche e un audiovisivo in grado di rievocare la storia dello sci a Oropa, a partire dallo sci praticato intorno al Santuario nei primi due decenni del Novecento, prima che, con la costruzione della funivia e dei primi impianti di risalita, la pratica dello sci e le competizioni si spostassero a monte.

Sciatori a Oropa, 1930. Archivio Valerio. Archivio fotografico Fondazione Cassa di Risparmio di Biella

La montagna per i Biellesi è stata, a partire dai primi del Novecento luogo di attrazione e di svago e, con il tempo, la costruzione di nuovi impianti e servizi ha contribuito a rafforzarne il richiamo turistico e sportivo. Numerose sono le testimonianze che permettono di ricostruire le fasi di trasformazione della conca di Oropa da luogo di pellegrinaggio religioso a meta dalla forte attrattiva turistica durante tutto l’anno e, in particolare, durante la stagione invernale, grazie alle abbondanti nevicate di un tempo.

I declivi innevati intorno al santuario furono scelti per provare i primi “ski” giunti sul territorio biellese, e già a fine Ottocento sparute schiere di sciatori sperimentavano i lunghi sci in legno realizzati dagli artigiani locali. Nei primi decenni del Novecento furono organizzate le prime gare di fondo e di salto di richiamo nazionale e internazionale. Dal 1926, con la costruzione della funivia, si cominciò a sciare e disputare gare di discesa e slalom in prossimità del Lago del Mucrone e dalla cima del Camino, dando impulso alla costruzione di nuovi impianti di risalita e di strutture ricettive.

Salto a tre durante la “Coppa Oropa”, 1930 ca.Archivio fotografico Sci Club Biella

Quella dello sci a “Oropa sport” è una storia – sebbene per molti aspetti molto diversa dagli inizi – che vive ancora oggi, con tempi e modalità differenti da quelle che sono gli standard attuali di altri ben noti e frequentatissimi comprensori sciistici delle Alpi. L’esposizione, oltre a restituire uno spaccato dell’epoca, restituisce un’eccellenza del territorio biellese che ha precorso i tempi e ha fatto di Oropa una tra le prime stazioni sciistiche piemontesi, con pioneristici impianti di risalita e servizi utili all’accoglienza turistica.

La mostra è stata realizzata grazie alla partecipazione di molti soggetti presenti e attivi sul territorio biellese che hanno messo generosamente a disposizione materiali d’archivio e ricordi personali.

Il catalogo completo della mostra è in vendita presso il negozio del chiostro del Santuario.

Orari di apertura:

ore 9.30 – 12.30 / 14 – 17.30

1 gennaio 2020: ore 14 – 17.30

Chiuso il 25 dicembre

Nei giorni feriali verificare l’apertura telefonando al numero 015 25551206

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ministro Sangiuliano a Oropa
Conferenza Stampa con il Ministro Sangiuliano
Discorso dell’Amministratore Delegato Giancarlo Macchetto in occasione della conferenza stampa del 9 maggio 2024
Coro Vox Viva Oropa
Oropa in musica: rassegna corale
Il santuario celebra il mese mariano di maggio con cinque cori che animeranno le S. Messe in Basilica Antica
pellegrinaggio vercelli LR
I pellegrinaggi a Oropa del 2024
Calendario dei pellegrinaggi a Oropa delle comunità locali per il 2024

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter