Porta santa della Fede

La Porta Santa della Fede

Domenica 8 dicembre 2019 il Vescovo di Biella ha aperto a Oropa la Porta Santa della Fede in occasione dell’Anno Mariano speciale

Domenica 8 Dicembre il Vescovo di Biella Mons. Farinella e il rettore don Michele Berchi hanno aperto la Porta Santa della Fede nella Basilica Antica del Santuario di Oropa. L’inizio dell’anno mariano, indetto per onorare con particolare affetto la Vergine Maria, Regina d’Oropa, nella preparazione della V centenaria incoronazione, ci chiama a guardare con amore alla venerata effige della Madonna di Oropa a lasciarci soprattutto guardare dai suoi occhi misericordiosi.

<< Tutti coloro che la varcheranno in quest’anno in vista della quinta centenaria incoronazione possano trovare consolazione, dopo un cammino di purificazione e penitenza >> . Così Mons. Farinella ha iniziato il solenne pontificale, sottolineando l’importanza del gesto di andare ad Oropa a guardare gli occhi della Madre che come aveva ricordato il papa San Giovanni Paolo II venendo nel luglio 1989 in visita al santuario e lo stesso papa Francesco nell’Angelus è “Tutta Bella, tutta Santa, tutta Amore”>>.

<< A Maria, Regina di Oropa, vicina al suo popolo guardiamo con devozione, con preghiere e gesti, come quello che si conclude in questi giorni, di donare pezzi di stoffa per realizzare il manto che le suore di San Giulio cuciranno per la quinta incoronazione>>.

Scarica le informazioni per l’INDULGENZA PLENARIA

Foto di Andrea Taglier

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ministro Sangiuliano a Oropa
Conferenza Stampa con il Ministro Sangiuliano
Discorso dell’Amministratore Delegato Giancarlo Macchetto in occasione della conferenza stampa del 9 maggio 2024
pellegrinaggio vercelli LR
I pellegrinaggi a Oropa del 2024
Calendario dei pellegrinaggi a Oropa delle comunità locali per il 2024
Processione Biella 4 maggio R (3)
Discorso del rettore alle autorità per la Processione di Biella
Leggi il discorso del rettore alle autorità per la Processione della Città di Biella del 4 maggio

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter